Salta al contenuto principale

Seguimi sui social:

Tu sei qui:

I consigli ai programmatori

Una delle domande "caratterizzanti" del sondaggio consentiva ai partecipanti di dare un "consiglio" a programmatori e progettisti Web per convincerli a creare programmi e siti completamente accessibili.
Vista la loro importanza, tutti i "consigli" ricevuti sono stati raccolti in questa pagina appositamente predisposta.

Commenti

#201

Prendi visione degli strumenti disponibili per consentire l'accesso al Web agli individui con particolari svantaggi, in particolare, fisici e sensoriali.

#202

Il diritto di accedere in autonomia al web ha un valore a mio avviso universale e che programmare in modo accessibile per tutti non è soltanto segno di solidarietà, ma anche di profonda intelligenza.

#203

Non vedo lo svantaggio nel decidere di farlo

#204

Rispettare la legge Stanca del 2004 circa l'accessibilità dei siti web e di mettere meno flash o comunque etichettare al meglio i pulsanti.

#205

Il personal computer e Internet sono sempre più presenti nel quotidiano. Su Internet si può comunicare, reperire news, ascoltare musica, guardare video, fare la spesa, persino effettuare transazioni bancarie, e, non da ultimo, lavorare. Tutte queste sono le normali attività del quotidiano, senza di esse qualsiasi persona si sentirebbe tagliata fuori, nessuno deve essere tagliato fuori dalla vita sociale, dal divertimento e dall'autonomia personale, tantomeno i disabili che attraverso le tecnologie informatiche hanno sicuramente guadagnato molto in termini di autonomia personale.

#206

Gli direi che tutti hanno il diritto di accedere facilmente a tutte le informazioni presenti su internet. Sarebbe bello creare un linguaggio universale di produzione di pagine web, perchè se no ogni volta i produttori di screen reader devono ingegnarsi a trovare il modo di rendere una pagina accessibile.

#207

Un sito accessibile a chi ha una disabilità, qualunque sia, è anche più usabile per tutti, funziona meglio con i telefonini e - siccome ci vuole anche la carota - ottiene un ranking migliore nei risultati dei motori di ricerca.

#208

Non costa molto solo un po' di buon senso!

#209

Ti direi di consultare tutte le api sull'accessibilità che mettono a disposizione i vari sistemi operativi per "semplificare" la vita a tutti.

#210

Non è strutturando una pagina web in modo inaccessibile che la si rende accattivante. Una pagina web può attirare l'attenzione e soddisfare le necessità estetiche anche con una struttura accessibile a tutti. Bastano piccoli acorgimenti, solo un po' di buona volontà.

#211

Consiglio di rendere le pagine web e i social network più facilmente accessibili ai ciechi.

#212

L'accessibilità è un valore aggiunto, che a fronte di un piccolo sforzo e un po' di attenzione in più da parte di chi programma rende possibile l'inclusione e la partecipazione di tutti nell'uso delle nuove tecnologie. Una cosa in più è sempre meglio di una in meno, soprattutto quando si tratta di qualcosa che permette l'inclusione dei disabili nel mondo e nella società virtuali, che - come lo è per quelli reali - è un diritto di tutti.

#213

Consiglierei di non fossilizzarsi su pochi linguaggi ma di restare aperti all'innovazione. Di approfondire le piattaforme mobili. Di rispettare i criteri di accessibilità del W3C. Di collaborare a progetti open source. Di far verificare i propri prodotti a esperti di accessibilità.

#214

Basterebbe pochissimo sforzo in più per realizzare una pagina Web accessibile a tutti e, così facendo, avresti tanti visitatori o clienti in più! Perchè non pensi a fare pagine Web o applicazioni accessibili? Non pensare solo a te stesso, pensa anche agli altri!

#215

Molto importante è affiancare ai codici captcha visuali, quelli audio! Qualche creatore di siti già lo fa, ma sarebbe importante farne una vera e propria campagna!

#216

Esiste una legge del 2004 che impone alle amministrazioni pubbliche di rendere accessibili tutti i siti. Questo, però, dovrebbe valere non solo per le amministrazioni pubbliche, ma per tutti i siti.

#217

Consiglio di non usare grafica non intercettabile dagli screen readers, integrare interfacce di accesso ai programmi che supportino pienamente l'accesso da tastiera.

#218

Vorrei dirti che l'unico obiettivo della rete è la diffusione di informazioni, a qualsiasi scopo, quindi è logico che più sono accessibli più è facile che tutti possano dare il loro contributo e fruirne agevolmente a favore anche di chi promuove i siti web. per non parlare dell'aspetto etico e dell'importanza per la socializzazione e l'intergrazione.

#219

Meglio fai un sito o meglio sviluppi un programma, più persone renderanno merito al tuo lavoro.

#220

Si può essere funzionali, accattivanti, gradevoli esteticamente e contemporaneamente accessibili.

#221

Consiglio di utilizzare codice valido, rispettando almeno la legge Stanca. Far sempre verificare ai disabili l'accessibilità dei siti, dopo averli verificati con i validatori automatici.

#222

Un sito accessibile è utile anche ai normodotati.

#223

Il mio consiglio è che si deve impegnare e non deve dire che non ce la fa. Uno deve provare.

#224

Consiglio di fare molta attenzione all'accessibilità

#225

Apprezzerei molto una maggiore attenzione. Io credo che qualsiasi cosa vada progettata per essere usata da tutti, costerebbe meno ai fruitori e anche ai produttori potrebbe giovare, in quanto tenendo prezzi abbordabili il compratore può scegliere, ma anzitutto credo sia una questione di legislatura mancante o irrisoria. Mi scuso se sono andata oltre a ciò che mi è stato chiesto.

#226

Rispettate le regole per l'accessibilità.

#227

Informatevi presso le istituzioni dei non vedenti su come procedere per programmare in modo da garantirne l'accesso a tutti.

#228

Chiudi gli occhi e apri internet!

#229

Carissimo programmatore, sono un non vedente e, poichè tale, l'informatica, più che ai vedenti, a me serve per una migliore integrazione personale, sociale ecc. Per questo motivo ti inviterei a realizzare software che, oltre a contenere la tanto amata grafica da parte di chi vede, abbia interfaccia testuale che dia a persone che non vedono come me, la possibilità di interagire con essi, agevolandomi nel loro uso. Se non sai come fare, cerca on line i riferimenti necessari come le norme W3C, che trovi nell'omonimo sito. Ma fallo ogni volta che crei un programma e non solo ora o domani perchè mi hai letto! Ti ringrazio e spero di aver scritto a una persona che abbia come suo principio che ogni PERSONA è uguale alle altre, come tale deve essere rispettata e, di conseguenza, ha gli stessi diritti degli altri di essere autonomo e di poter accedere a tutto ciò che il mondo offre.

#230

Mentre pensi alle funzionalità del tuo sito web, pensa anche che la tecnologia ha aiutato tantissime persone con disabilità a superare le difficoltà quotidiane. Fai sì che il tuo sito possa essere usato anche da loro, privi della vista, in particolar modo, e che anche loro possano non trovare difficoltà nel fruire dei servizi che metterai a disposizione, ma possano fruirne al pari di tutti. Fai sì, che non siano considerati dei diversi.... almeno sul web!

#231

Consiglio di fare programmi che possano esser accessibili pure per noi non vedenti come ad esempio facebook non è molto accessibile! e non ci sono programmi adatti per poterlo gestire come ad es. la chat e tante altre cose.

#232

I software/siti realizzati nell'ottica dell'accessibilità a tutti non solo hanno la possibilità di accrescere i propri utenti, in quanto sono accessibili ai disabili, ma molto probabilmente saranno più usabili e quindi migliori per tutti, perchè un'interfaccia progettata secondo i criteri dell'accessibilità universale automaticamente risponderà a criteri di buona usabilità anche per gli utenti "normali".

#233

Ad esempio: la DMS (degenerazione maculare senile) può colpire chiunque dopo i 40 anni di età, indistintamente, e spesso conduce alla cecità completa. Si calcola che ci siano 300 milioni, sottolineo, 300, di ciechi totali al mondo e un numero molto maggiore di ipovedenti. Sono numeri impressionanti che non possono più essere trascurati. Potrebbe succedere anche a te di entrare a farne parte. Immensi sforzi profusi nelle nuove, spessissimo inutili, interfacce grafiche, come il web 3D, il touch sempre e ad ogni costo, il tentativo di realizzare sciocchi e inutilissimi monitor trasparenti, renderebbero un incalcolabile servizio di giustizia sociale e di civilizzazione dell'umanità se impiegati al servizio di questi fini.

#234

Non sono in grado di consigliare nulla, ma direi di levare questi numeri e codici che a me personalmente disturbano molto. ciao e grazie.

#235

Evitare effetti speciali che possono stupire, ma non aggiungono niente all'informazione e rendono la vita difficile a chi ha problemi di vista.

#236

Caro programmatore, guardati attorno: la società non è costituita solo da normodotati, ma anche purtroppo da tante persone colpite da varie disabilità. Spero che tu abbia un cuore sensibile e che, grazie alla tua professionalità, renda possibile l'accesso ai siti web anche a noi, concretizzando quel principio di uguaglianza su cui si sprecano fiumi di parole e inchiostro ma poco si fa per applicarlo.

#237

L'accessibilità non è un elemento specialistico che riduce la bellezza di un sito, ma uno strumento che rende più democratico il web. Inoltre è una bella sfida, forse addirittura uno strumento per rendere più leggeri i siti che se ci si lascia prendere la mano possono essere davvero pesanti per chi non ha una connessione superveloce.

#238

I programmatori non pensano minimamente a chi ha problemi, un programmatore pensa che il mondo è di persone solamente abili.

#239

Consiglio di rendere le cose più semplici

#240

Consiglio di adeguarsi alle esigenze di tutti

#241

Gli altri non sono solo quelli simili a me, ma soprattutto quelli diversi da me: facciamo in modo di rendere la comunicazione facile e trasparente per tutti!

#242

Io non sono un'esperta informatica, però consiglio di fare più attenzione in generale sull'accessibilità. Mi rendo però conto che l'interfaccia grafica è sempre in evoluzione e quindi per quanto ci riguarda, si resterà sempre indietro.

#243

Consiglio di considerare tutte le esigienze e di non dimenticare che ci sono anche i prodotti specifici per i diversi handicap.

#244

Libertà ed informazione sono un patrimonio universale che il web ha il compito di gestire. Continuiamo su questa strada, migliorando sempre di più questo concetto.

#245

Caro programmatore del futuro, i siti più accessibili vengono messi in rete per non vedenti ma spesso ci sono anche altre persone che ne possono usufruire. Infatti chi ad esempio preferisce una grafica più sobria può trarne beneficio. Ma a parte questo, sono dell'opinione che tutte le persone debbano avere il diritto di avere, per quanto possibili, le stesse possibilità degli altri. Ciò indipendentemente dalla problematica della persona. :)

#246

I non vedenti e ipovedenti hanno bisogno di scegliere i software migliori e per farlo c'è bisogno che qualcuno li programmi. Più saranno i software, più ci sarà l'alfabetizzazione informatica da parte dei ciechi.

#247

Vorrei ricordarti che imbattersi in una persona affetta da handicap è più probabile di quanto si potrebbe pensare, ma che esso non costituisce quasi mai un ostacolo all'interazione col mondo.

#248

Vorrei consigliare di impegnarti con tutte le tue competenze per realizzare la migliore accessibilità possibile per noi.

#249

Consiglio la facilità di inserimento dei codici grafici in quasi tutte le registrazioni e il miglioramento della navigazione su alcuni siti.

#250

Abbiamo bisogno di voi programmatori

Pagine

© Copyright 2017 Vincenzo Rubano, tutti i diritti sono riservati.

Navigando e/o interagendo con questo sito dichiari di aver letto, compreso ed accettato la
Privacy Policy di Ti tengo d'occhio.