Salta al contenuto principale

Seguimi sui social:

Tu sei qui:

FL Studio: quando i ciechi sono tagliati fuori anche dall'audio!

Report N.: 
7

Negli ultimi anni la produzione musicale si è legata in maniera sempre più stretta all'uso del personal computer: decine, infatti, sono i programmi che consentono di dare sfogo alla propria creatività realizzando veri e propri brani musicali utilizzando soltanto un PC!

Anziché acquistare costosissime attrezzature del valore di decine (se non centinaia) di migliaia di euro come avveniva in passato, al giorno d'oggi per produrre della musica di qualità è sufficiente acquistare un computer dalle buone prestazioni hardware ed una DAW (Digital Audio Workstation, il programma contenente tutti gli strumenti necessari per poter registrare, editare e mixare un brano) per qualche centinaio (in alcuni casi "estremi" alcune migliaia) di euro.

Ma questa rivoluzione tecnologica non sembra essere alla portata di tutti: la maggior parte delle DAW, infatti, risulta inaccessibile per gli utenti non vedenti. Ed oggi ci occuperemo proprio di una di queste…

Cos'è FL Studio?

FL Studio (ex Fruity Loops) è una DAW disponibile per sistemi operativi Windows caratterizzata da una grande facilità d'uso abbinata ad una flessibilità straordinaria. Esso contiene gli strumenti ideali per comporre musica di tutti i generi, ma si rivela particolarmente adatto alla realizzazione di brani in stile House, Tecno, Dance, Trance e simili. Peccato, però, che…

Il problema

Il programma, purtroppo, risulta completamente inaccessibile per gli utenti di qualsiasi screen reader disponibile per il sistema operativo Windows e, di conseguenza, è inutilizzabile per tutti i non vedenti…

La situazione, però, è ancora più grave: siccome già diversi anni fa (circa 3-4) il problema esisteva, avevo provveduto a segnalarlo agli sviluppatori del programma i quali, in risposta, si erano dimostrati tutt'altro che disponibili a preoccuparsi dell'accessibilità del loro prodotto.

Le conclusioni…

Come si può facilmente dedurre, dunque, gli sviluppatori di FL Studio (l'azienda belga Image-Line) si sono dimostrati decisamente poco sensibili alla questione dell'accessibilità. Per provare quest'affermazione è sufficiente notare che negli ultimi 3 anni non è stato fatto neppure un minimo passo avanti sulla strada che, ipoteticamente, avrebbe potuto rendere un fantastico programma come questo utilizzabile anche dai non vedenti...

Inutile dire che, comunque, contatterò nuovamente Image-Line nella speranza che dopo tutti questi anni l'opinione dell'azienda in merito all'accessibilità dei suoi prodotti sia cambiata.

Penso che stavolta la battaglia sarà particolarmente dura, ma come al solito non mancherò di tenervi aggiornati… ;)

Categorie:: 

Commenti

#1

Ciao Vincenzo, dalla descrizione sembra interessante questo programma FL studio. Purtroppo spesso e volentieri siamo confrontati di aver a che fare con produttori di programmi come in questo caso la ditta francese per il programma FL studio che si dimostrano poco sensibili per l’accessibilità dei loro prodotti per noi non vedenti e agiungerei per qualsiasi disabilità.
Personalmente proverei a far conoscere alla ditta francese lo screen reader free ed opensource Nvda.
Certo pur io penso che un programma come FL studio debba essere accessibile con qualsiasi screen reader.
Ma visto che circa una quindicina di anni fa quando Nvda non esisteva ancora, ho cercato in un sito inaccessibile che purtroppo ora non ricordo più quale fosse a far conoscere jaws.
Per tutto mi hanno risposto che non dipendeva da loro e che per essere accessibile il loro sito dovevano chiedere i diritti d’autore a jaws o rispettivamente alla fridom scientific.
Ciò ovviamente alle mie orecchie non risulta credibile e ho capito subito che quei produttori di tale sito non volevano prendere in considerazione l’accessibilità del loro sito per noi non vedenti con jaws.
Per tale motivo proverei a quelli di FL studio a far conoscere Nvda, spiegare che tale screen reader è free ed opensource e che può essere testato in modo gratuito senza richiedere nessun diritto d’autore e che in qualsiasi momento possono dare il loro contributo e collaborare con gli sviluppatori internazionali di Nvda.

Sicuramente come dici nel tuo post è una battaglia durissima ma sicuramente ne vale la pena in quanto nelle ultime versioni di Nvda tale screen reader sta veramente facendo progressi da gigante.
Se si riuscisse a far accessibile FL studio con Nvda, e se la ditta francese da un contributo agli sviluppatori di Nvda e la loro collaborazione sarebbe la ciliegina sulla torta.

Saluti

Jary

#2

Ciao Jary,

prima di tutto scusami per la risposta assolutamente tardiva... :(

Ciò che dici è validissimo. Ho segnalato NVDA agli sviluppatori di FLStudio, vedremo se cambierà qualcosa...

Ovviamente aggiornerò questo report non appena ci saranno novità (se ce ne saranno).

Aggiungi un commento

© Copyright 2017 Vincenzo Rubano, tutti i diritti sono riservati.

Navigando e/o interagendo con questo sito dichiari di aver letto, compreso ed accettato la
Privacy Policy di Ti tengo d'occhio.